All posts tagged: DOMINAZIONE PSICOLOGICA

L’imboscata

Attraversavo un periodo in cui avevo pochi stimoli, pochi brividi, poche emozioni. Tutto era già visto e rivisto. Avevo sperimentato troppo e nulla mi dava quella scossa necessaria per alleviare la mente. L’inverno si era calato dentro di me, mi ero congelata, ero scostante e mi sentivo come un pozzo che non può più dare acqua.  Due cose detesto più di ogni altra: la slealtà e l’abitudine. Restare ferma al palo in qualsiasi settore della vita mi innervosisce e mi deprime. Avevo bisogno di qualcosa di forte o, perlomeno, di diverso. I mariti che mi offrivano le mogli o le amanti non mi stimolavano più, dopotutto: era un copione quasi identico ogni volta. Ahimè, le donne sono prevedibili, almeno la maggior parte di loro. Invece gli schiavi giustamente pretendono che sia io a gestire tutto e i nostri contratti di sudditanza prevedono che loro non abbiano voce in capitolo- Anche se volessero, non potrebbero richiedere nessun nuovo gioco. (sono una Despota estremamente possessiva, dittatoriale e severa). Così’ mi inventai una vera bastardata… Mercoledì al solito …

Il togaman

Conoscevo Amleto (il nome che gli assegnai in base al suo carattere) da parecchi anni, ci siamo incontrati in una situazione particolarmente intrigante, una delle sue tante amanti desiderava conoscermi. Il primo incontro è stato totalmente concentrato sulla ragazza, molto carina e calda. Mentre avevo notato segni di vago interesse da parte di lui. Dopotutto chi non desidererebbe il frutto proibito, non nego che avevo fatto un pochino la sostenuta e l’inavvicinabile di proposito per provocarlo. Ci eravamo frequentati per un po’, io, lui e l’ampia varietà delle sue amanti, ammetto una più interessante dell’altra a livello di fantasie. Notai però che Amleto stava cercando di avvicinarsi, ogni tanto ci giocavo a stuzzicare i suoi feticci e non gli permettevo neanche di sfiorarmi i polpacci. Scoprii che ad Amleto piacciono le gambe e il thigh gap, specie se in calze molto velate. Il suo desiderio verso di me cresceva. Ma io non gli concedevo altro. Dopotutto, si era dichiarato Master. Due dominanti sono incompatibili, perché è sempre una lotta di potere, a meno  che uno …

Moneyslave

Chi è un moneyslave? Uno schiavo con queste passioni rientra in una categoria particolare della sottomissione psicologica mista al feticismo. Un moneyslave è un sottomesso che gode nel fare delle rinunce personali per garantire alla propria Padrona un tenore di vita elevato. Adora l’idea di consegnare alla Padrona il proprio denaro e sapere quanto lei sia superficiale nella sua gestione. Spesso i moneyslaves sono persone di medio ceto sociale, un uomo molto benestante raramente è moneyslave, anzi ha molta più attaccatura al denaro di altri. Le disponibilità economiche dei moneyslaves sono vincolate e ben definite dalla fatica a racimolare il denaro sufficiente per permettersi il loro vizietto. Per questo affermo che il moneyslave  ha una mente molto masochistica sul piano psicologico. Vedersi speso il proprio denaro in vizi spesso superficiali, per esempio in prodotti cosmetici di marca, scarpe, abiti, accessori, lo eccita a dismisura. Un vero moneyslave non desidera nulla in cambio se non accompagnare la Padrona a fare shopping (in caso di schiavi particolarmente esigenti), talvolta anche solo sapere in cosa la divina li ha spesi, magari con …