Location

Lo studio di cui mi avvalgo per i miei giochi è un ambiente spazioso (200mq), molto arioso e con soffitti alti, decisamente unico nel suo genere nell’area di Milano. L’ambiente è arredato con stile e mobili antichi che contribuiscono a creare un cornice credibile e realistica per i giochi di ruolo che tanto amo. E’ molto accogliente e da una piacevole sensazione di familiarità e spesso, per chi lo frequenta abitualmente, diventa una seconda casa, un rifugio dal mondo esterno dove poter finalmente vivere la propria passione in totale libertà. Le ambientazioni sono :

  1. Ufficio retrò con un settore pseudo-ecclesiale. L’ufficio è arredato in stile anni ’30, non manca il giradischi presente in quell’epoca, uno scrittoio inglese e macchine da scrivere Olivetti, per chi volesse ritornare ai tempi della propria gioventù prima di passare alla tastiera del computer. Anche per i più datati scrivere le lettere dettate da me non è facile e spesso devono essere rimproverati e puniti per gli errori di battitura. Per quanto riguarda il settore pseudo-ecclessiale non manca l’inginocchiatoio ed un simil confessionale.
  2. Aula scolastica. Il mio ambiente preferito. L’aula è molto ben strutturata, pensata in modo intimo e nei minimi dettagli, ad esempio la cattedra è posizionata su una pedana di 30 cm, così lo scolaretto si ritrova le gambe della maestra all’altezza degli occhi rendendo inevitabile il rimprovero per aver sbirciato le gambe della maestra. Un pò come ci insegnano certi trucchetti di marketing. Puoi sfogarti a consumare il gesso durante le interrogazioni alla lavagna in ardesia, proprio come quella che si  usava anni fa. Il banco è degli anni ’40, a due posti. Non ti preoccupare, ci stanno anche gli ometti come te. A volte interrogo gli studenti sulla geografia ma non temere, c’è la cartina. Se ti serve posso prestarti un grembiulino.
  3. Sala della tortura/dominazione fisica. E’ il salone più grande, circa 8x8m, corredato di 8  celle di detenzione, vari punti per le sospensioni e immobilizzazioni con lettino di contenimento, gogna e croce orizzontale. Ma c’è modo di immobilizzarti anche in croce verticale.  C’è una panca da posizione ginecologica, impalatore, vasta attrezzatura per spanking, manette, corde, pinze, pesetti, mollette e polsiere. Non manca certo la frusta (di vari tipi, circa una ventina), flogger, frustini, nerbo di bue ed alcuni battipanni o cane. Per i pony boys più esigenti c’è anche il risciò. Ovviamente è presente anche un trono feticistico in posizione imponente che permette di tenere sotto osservazione tutta la sala.
  4. Sala medica. La sala medica è adatta per visite di medicina generale, sedute dallo psicologo e visite ginecologiche. Il lettino presente in sala è un lettino da visite, non un lettino basso da massaggi. Posso valutare dati pressori con lo sfigmomanometro e il fonendo, farti le misurazioni varie e pesarti e anche praticarti l’auscultazione del cuore.

Oltre agli arredi scelti con cura c’è la disponibilità di alcuni costumi (non dispongo di tutte le taglie): per maggiordomo, facchino, cameriera, governante, lustrascarpe, amazzone, donna ufficiale militare, badessa e novizio, dottoressa e paziente, istruttrice e scolaro, sissy-maid. Ci sono anche abiti femminili, compresi i bustini, reggicalze e calze di taglie molto grandi adatte per i giochi di femminilizzazione e alcune scarpe firmate di grandi dimensioni. Avrai modo di usufruire della doccia e di asciugamani puliti e un telo di biancheria su cui appoggiarti durante i giochi. Nello stabile non c’è portineria e non ci sono famiglie. Lo studio è facilmente raggiungibile coi mezzi e il parcheggio è ampiamente disponibile.

E visto che me l’avete chiesto in tanti:

Non affitto lo studio!