All posts filed under: Senza categoria

Amerigo

Scritto da Amerigo Pubblicato da Elvira Nazzarri Ho immaginato di entrare nel suo studio convinto di trovarla in piedi di fronte alla scrivania ad aspettarmi come sempre. Ma è arrivata perentoria la Sua voce inflessibile che mi ha detto: “rimani rivolto di verso la scrivania ed inizia a spogliarti schiavo”. La voce arrivava da dietro me, forse dal bagno: “Ora inginocchiati e prostrati verso la scrivania”. A quel punto sento il rumore dei tacchi che si avvicinano, è dietro di me ed appoggia la sua scarpa nel mio sedere, il tacco sta sfiorando l’ano e lei inizia a strisciarlo lentamente e dolcemente mentre inizio ad eccitarmi come un maiale. “Vedo che sei già eccitato porco, come ti permetti! Lo puoi fare solo se sono io a concedertelo. Se non sei in grado di controllarti penserò io ad un bel rimedio per te! Voglio che tu vada a quattro zampe a metterti davanti alla pedana in ginocchio ed appoggi la testa sotto al trono con gli occhi chiusi”. Mi dirigo nell’altra sala e mi posiziono come …

Flagellazione: estasi dei sensi e prova indiscutibile della sottomissione

scritto da Dasa pubblicato da Elvira Nazzarri Mi ero sempre chiesto perché, benché non sia un amante del sado/maso cruento e tutto sommato la sofferenza non mi interessi molto, la frusta, le scene di flagellazione, l’immagine di una donna con in mano una frusta mi eccitassero in maniera cosi perentoria e puntuale. Poche sere fa, sono stato da Lei, la mia Regina assoluta, Despota venerata e temuta. Mi ha tenuto ai Suoi piedi per un po’ perché li massaggiassi e adorassi come gradisce. Poi, con sfacciata dolcezza, mi ha messo il collare, il segno supremo del possesso, la cui legge è implacabile: una volta messo si è schiavi, senza appello e senza condizioni. Trascinato nella grande stanza, mi ha fatto continuare in una posizione per Lei più comoda, per me uguale supplizio in ginocchio così a lungo. Poi l’ordine perentorio di appoggiare le mani sul letto. Ha appoggiato il guinzaglio sul letto, si è alzata ed è venuta dietro di me. Ho voglia di frustarti schiavo. Eccitato come un cagnolino, mi sono girato per vederLa l’ultima volta prima …