Giochi di ruolo

Giochi di ruolo: sogni che diventano realtà

Siamo soli nella stanza, l’ambiente è accogliente e fa da giusta cornice per nostri giochi. Quella piacevole voglia di provare emozioni a lungo desiderate ti fa sballare le endorfine, non vedi l’ora di allontanarti dal tuo “ruolo” abitudinario e lanciarti alla sperimentazione di tutte quelle fantasie sognate ad occhi aperti. Ora puoi e devi dare libero sfogo alle tue passioni latenti, messe da parte durante la vita di tutti i giorni. Siamo qui per questo, per abattere quella gabbia che ti sei costruito attorno… ora è il momento di vivere.
Hai la possibilità di ritornare al passato, a quelle prime esperienze o stimoli che ti hanno portato all’eccitazione. La voglia di spiare di nascosto ancora una volta una donna bella e sensuale. Hai voglia di giocare ancora alla principessa e al fedele servitore come facevi con la tua amichetta o di sbirciare sotto la gonna della maestra durante le lezioni. Non c’è limite alla fantasia e alle storie che potremo ricostruire. E’ ora di falo senza timori ne restrizioni. La nostra è un esperienza condivisa e costruita in complicità. Ricordalo.
Abbandonati per qualche attimo alla spensieratezza.

I giochi di ruolo rientrano tra le mie pratiche preferite. Curo ogni particolare perchè possano avvicinarsi il più possibile alla realtà e non diano una sensazione di grottesco. In quel momento dobbiamo immergerci completamente nei ruoli e dimenticarci il mondo circostante. In questo arduo compito vengo facilitata non solo dalla mie capacità e fantasia ma anche dalla location di cui mi avvalgo, la quale si presta particolarmente per i giochi di ruolo. Dicono io abbia il physique du rôle della maestrina cattiva

Questi sono alcuni giochi di ruolo per i quali il mio studio è particolrmente ben attrezzato per quanto riguarda arredamenti  e costumi, ma le possibilità sono praticamente infinite: maestra e allievo in aula scolastica o riformatorio, dottoressa e paziente, tata e bimbo, donna manager e segretario, poliziotta e carcerato, badessa e novizio, ostaggio e carnefice, vedova e aspirante consolatore, padrona e maggiordomo.